Chiamaci: +33 2 33 61 16 70
Sensori di temperatura

Sensori di temperatura

Quale sensore di temperatura dovresti scegliere?

Se sai perché hai bisogno di una sonda di temperatura, il passo successivo è determinare quale tipo di sensore dovresti usare nella tua sonda. Esistono molte tecnologie, le più comuni sono riassunte di seguito.

richiesta preventivo

Sensore di temperatura a termocoppia

Molte industrie diverse scelgono di utilizzare una termocoppia rispetto ad altri tipi di sonde di temperatura. Alcuni dei motivi per cui sono popolari sono che sono molto facili da usare e forniscono risposte rapide quando la temperatura cambia. Hanno anche la gamma più ampia rispetto a qualsiasi altro sensore di temperatura. Le termocoppie possono registrare letture da -200 gradi Celsius a oltre 2000 gradi.

Sensore di temperatura a termistore

Un termistore è un termometro la cui resistenza dipende dalla temperatura. Il termine è una combinazione di "termico" e "resistenza". È composto da ossidi metallici, pressati per formare una perlina, un disco o una forma cilindrica, quindi incapsulati in un materiale impermeabile come resina epossidica o vetro.

NTC sta per "coefficiente di temperatura negativo", chiamato CTN in francese "coefficiente di temperatura negativo". I termistori NTC sono resistori con un coefficiente di temperatura negativo, il che significa che la resistenza diminuisce all'aumentare della temperatura. Questi termistori sono utilizzati principalmente come sensori di temperatura resistivi e dispositivi di limitazione della corrente. Il coefficiente di sensibilità alla temperatura è circa cinque volte maggiore di quello dei sensori di temperatura al silicio (silistor) e circa dieci volte maggiore di quello dei rilevatori di temperatura a resistenza (RTD). I sensori NTC sono generalmente utilizzati nell'intervallo di temperatura di -55 ° C a 200 ° C.

Il termistore PTC (positive temperature coeficient) è un resistore a semiconduttore termicamente sensibile, la resistenza aumenta con l'aumentare della temperatura.

Sensore di temperatura a resistenza

I sensori di resistenza (RTD), sono progettati utilizzando un filo sottile serigrafato su una lastra di ceramica rettangolare o avvolto attorno a un'anima in ceramica o vetro. Il filo è un materiale puro, solitamente platino, nichel o rame. Il materiale ha un preciso rapporto resistenza/temperatura che viene utilizzato per fornire un'indicazione della temperatura. Poiché gli elementi RTD sono fragili, sono spesso alloggiati in un oggetto di plastica o metallo per formare una sonda di temperatura.

I sensori di temperatura Pt100 sono il tipo più comune di sensori di resistenza. Il termine "Pt" si riferisce al fatto che il sensore è realizzato in platino. 100 significa che a 0°C il sensore ha una resistenza di 100 Ohm.

I sensori di temperatura Pt1000 sono sensori di resistenza comuni. Il termine "Pt" si riferisce al fatto che il sensore è realizzato in platino. 1000 significa che a 0°C il sensore ha una resistenza di 1000 Ohm.

Sensore di temperatura digitale

Ci sono molti vantaggi nell'usare una sonda digitale. Per i principianti, richiede solo una linea dati per la comunicazione. Ha anche la possibilità di essere alimentato da un alimentatore esterno o di utilizzare la linea dati per una connessione. Sonde digitali consente inoltre di collegare più sensori allo stesso cavo dati ed è possibile registrare le temperature di ciascuno di essi utilizzando un unico pin. Questo tipo di tecnologia è utilizzato al meglio per i controlli ambientali HVAC e per i sistemi di monitoraggio all'interno di grandi edifici, macchinari pesanti e altri sistemi di controllo.

dove puoi arrivare un sensore di temperatura?

Qualunque sia il tipo di sonda che stai cercando (termocoppia, termistore, CTN, Pt100…), la troverai da Guilcor.

Offriamo ai nostri clienti garanzie di prezzo e tempo. Le nostre sonde sono immagazzinate e spedite dall'Europa. Contatta i nostri rappresentanti di vendita per un'offerta.